ONCOLOGIA E TECNICHE DI PREVENZIONE

La prevenzione dei tumori in un esame sul dna e (rna) attraverso una tecnologia nuova, dove lo Smatphone è coinvolto nella trasmissione dati.

Partendo dalle Proteine umane non modificate e dagli oncogeni presenti nelle catene di DnA che sono specifici per vari tipi di neoplasie, si può controllare la modificazione della struttura molecolare delle proteine e dell’attivazione di particolari oncogeni. In questo modo non invasivo, su saliva o semplice prelievo di sangue simile al test glicemico, si può verificare o l’inizio della malattia o la possibilità di sviluppo della malattia oncologica futura.

Con uno speciale “device” dove si mette la sostanza Biologica prelevata dentro una piastrina , e appoggiando lo Smatphone con un app che collega il Device alla centrale di laboratorio Oncologico, si può sapere se abbiamo oncogeni ( anche in ereditarietà) per molti tipi di tumore ( mammario, del fegato , del polmone , dell’intestino, del pancreas, del cervello, e del cavo orale). E’ una prevenzione testata come dice il relatore Jorge Soto intorno al 100%. Conoscendo l’insorgenza futura della malattia tumorale, la si può combattere con, farmaci specifici (molto costosi) ma validi, con la chirurgia per evitare metastasi in altri organi, intervenendo chirurgicamente sia in situ che in toto. Con questo nuovo metodo di test da prevenzione, l’indice dei tumori è già calato nella sola contea di studio.

PREVENZIONE ORAL CANCER

Anche per quanto riguarda il tumore della cavità orale esiste lo stesso metodo, in questo video lo vediamo da Doctor Oz una famosa trasmissione Americana, dove viene prelevato con un Brushing Linguale da un Collega Dentista,della saliva insieme a delle cellule. Infatti il Brushing non sole assorbe il liquido organico ma riesce a staccare frustoli di tessuti.

ULCERA GANGRENOSA DEL 4 DITO DEL PIEDE SX

img_5945

Questa ulcera di origine Ischemica ormai in via di guarigione, si è sviluppata circa 10 mesi fa. Dopo la prima cura presso l’ambulatorio delle Ferite Difficili dell’Ospedale Maggiore di Bologna, che ha portato poi all’asportazione dell’unghia, la ferita è sensibilmente migliorata, grazie anche alle cure degli infermieri professionali domiciliari.

IL COLESTEROLO, I TRIGLICERIDI E IL LORO MECCANISMO D’AZIONE, LA DIETA,LA TERAPIA E UN VIDEO ISTRUTTIVO

IL colesterolo totale e le LDL sono i valori insieme ai trigliceridi da monitorare con maggiore attenzione. L’alimentazione è la fornitrice di queste sostanze grasse.

 

I grassi che mangiamo vengono assorbiti nell’intestino per poi arrivare al fegato.  Da qui il grasso ha bisogno di essere distribuito al resto del corpo al fine di essere usato per la produzione di energia o depositato nelle cellule adipose. Il fegato converte il grasso in due tipi di lipidi:

  • COLESTEROLO
  • TRIGLICERIDI

Il colesterolo ed i trigliceridi vengono poi incorporati in strutture chiamate lipoproteine per essere distribuiti nelle cellule adipose per via circolatoria .

Esistono tre tipi di lipoproteine:

  1. Lipoproteine a densità molto bassa o VLDL
  2. Lipoproteine a bassa densità o LDL
  3. Lipoproteine ad alta densità o HDL.

La formazione dell’Ateroma ovvero il problema sorge quando delle cellule speciali catturano le LDL e ne depositano il grasso contenuto sulle pareti dei vasi arteriosi sanguigni: questo processo prende il nome di Aterosclerosi. Il colesterolo così depositato provoca la riduzione del lume del vaso arterioso e ciò può condurre alla formazione di cumuli di trombi corpuscolati o di una riduzione di flusso sanguineo che può determinare poi, Ictus (ichemia  e/o emmorragia cerebrale) , o Infarti del Miocardio del cuore. Questo è il motivo per cui l’LDL è noto come” colesterolo cattivo.”

Le HDL invece si occupano di raccogliere il colesterolo cattivo riportarlo al fegato, questo è il motivo per cui è noto come “colesterolo buono.” Quest’ultimo secondo alcuni studiosi non deve essere osservato troppo dal medico, in quanto meno importante dei suoi compagni lipoproteici.

Ultimamente in Europa e negli USA si tende ad abbassare il valore massimo conosciuto 200 di colesterolo a 180, e quello delle LdL da 150 a 100. Un impresa non da poco! A una certa età il nostro metabolismo cambia e accumuliamo più colesterolo del previsto rispetto a una età prima dei 30 anni, anche in regime di massimo disordine alimentare.

I TRIGLICERIDI:Un trigliceride è formato dall’unione di una molecola di GLICEROLO con tre acidi grassi, che si differenziano in base alla loro lunghezza e alla presenza o meno di doppi legami (ACIDI GRASSI INSATURI, MONOINSATURI E POLINSATURI). I trigliceridi quindi sono molto importanti perchè hanno una importante funzione di riserva , e sono dei buoni isolanti termici.

Peccato che quando aumentano il valore soglia, diventano dei killer insieme al colesterolo e LdL. Il valore medio massimo è compreso tra 50-  180 max ( sono molto severo) . I trigliceridi entrano nelle cellule grazie all’insulina. Da qui si spiega il perchè i Diabetici soffrono anche di Dislipidemie.

Sia per i trigliceridi che per il colesterolo, una dieta equilibrata a basso contenuto di prodotti ANIMALI,  in quanto ricordiamo che il colesterolo è prodotto dal Fegato,  e ricco di prodotti vegetali è consigliabile.

Quindi il colesterolo in maggiore quantità è nelle uova,nella carne di maiale, negli insaccati, (meno nel prosciutto crudo o cotto), nei latticini tutti (dal latte ai Formaggi,e yogurt),vino, Birra, Alcolici in genere (sopratutto per i trigliceridi). Fattori di assunzione concomitante con anticoncezionali (pillola), diuretici, e glucocorticoidi, non aiutano certo l’abbassamento dei valori. Come l’obesità, il fumo, e la sedentarietà.

Terapia :Una corretta dieta, opportunamente  eseguita da specialisti, l’abolizione del fumo, e il movimento a piedi (lunghe camminate), quotidiane, palestra con ginnastica, seguiti da un personal trainer, anche il Nuoto in questo caso aiuta molto.

La farmacologia, esistono farmaci integratori pre- Statine (veri farmaci anti colesterolo), che in molti casi riescono ad abbassare di 10-20 punti il colesterolo e le Ldl intermedie e i trigliceridi.

Quando invece, siamo difronte a valori difficilmente difendibili con gli integratori, si deve agire con i farmaci anticolesterolo dette statine. Queste a seconda dell’età, delle eventuali complicanze presenti nel singolo paziente vengono scelte dal medico insieme al dosaggio.

Il video in lingua Inglese, spiega in modo grafico cosa succede al nostro sistema cardiocircolatorio.

Dr. Ferrari Eugenio.

 

IL PIEDE DIABETICO, COME GESTIRLO ?

img_5843

Questa è una ulcera di un tallone in un diabetico, E’ in via di guarigione, trattata prima nell’ambulatorio delle ferite difficili del”ospedale Maggiore di Bologna, poi settimanalmente dal servizio infermieristico locale a domicilio. La costante pulizia della lesione necrotica e infiammatoria può migliorare la guarigione lenta nel diabetico.

img_5844

Questa ulcera è profonda e suppurativa posta alla zona mediana del piede. Anch’essa è in via di guarigione. La gestione è inquadrata in tre figure: – Il medico di Medicina Generale, controlla l’andamento della ferita o in studio o a domicilio;- Dal Centro Anti Diabetico dell’Azienda Sanitaria Locale di riferimento;- Dall’Ambulatorio delle ferite difficili, e dal servizio infermieristico Domiciliare. In questo modo la gestione del paziente è controllata e riesce a portare lentamente la guarigione di questa complicanza diabetica.

TERREMOTO IN CENTRO ITALIA UN SMS PER DONARE

 

sms_solidale_orizz_blu_d0
SMS solidale
Il Dipartimento della Protezione Civile, d’intesa con gli operatori di telefonia fissa e mobile, ha attivato il numero solidale 45500 a sostegno delle popolazioni colpite dal terremoto che ha interessato il centro Italia.

Grazie agli operatori Tim, Vodafone, Tre, Fastweb, Coopvoce, Wind, Infostrada, Tiscali, TWT, UNO Communications, Postemobile, Coopitalia, Clouditalia, è possibile donare due euro inviando un sms solidale o effettuando una chiamata da rete fissa al 45500.

Su comunicazione di Fastweb, si informa che la donazione, per i clienti di questo operatore, è possibile solo da rete fissa.

Donazioni di denaro

La Regione Marche, la Regione Umbria e la Regione Lazio hanno attivato canali bancari e postali per le donazioni in denaro per far fronte ai bisogni delle prime ore di emergenza e a successivi interventi mirati.
È possibile – a seconda delle Regioni promotrici – effettuare le donazioni tramite conto corrente bancario, conte corrente postale e form online.
Di seguito i link alle pagine web dei siti delle Regioni che riportano tutte le informazioni utili ad effettuare le donazioni:
– Regione Marche
– Regione Umbria
– Regione Lazio
Donazioni di beni e servizi
E’ inoltre possibile inviare offerte di beni e servizi scrivendo ai seguenti indirizzi mail:
sismarieti@regione.lazio.it
prot.civ@regione.marche.it

Donazioni da parte dei Comuni

I Comuni che vogliono dare un contributo possono scrivere a protezionecivile@anci.it, oppure contattare i numeri di Anci 06.68009329 o 3463138116.

Il Dipartimento della protezione civile e Anci sconsigliano, invece, di organizzare raccolte di beni per le popolazioni colpite.
Le iniziative dei Comuni possono essere indirizzate alla raccolta di fondi per la ricostruzione, sul conto ANCI, causale “Emergenza Terremoto Centro Italia”, IBAN: IT27A 06230 03202 000056748129.

 NUMERO  VERDE 800 840 840

L’ALLARME DEL VIRUS ZIKA COSA E’ E COSA FA.

Sempre più casi di infezione di virus Zika,  il quale si propaga tramite la zanzara comune. La zona Pandemica è il centro America e il sud America, l’Asia , Tailandia, Filippine, il centro Africa come la Nigeria.In tutto per ora sono interessati 22 paesi Attacca il sistema nervoso, viene trasmesso con la zanzara Aedes Aegipti. i Sintomo sono multipli: Febbre Rush cutanei in tutto il corpo, dolori articolari, congiuntivite, cefalea, dolori addominali,diarrea, nausea e vomito, sindrome di Guillain- Barrè che provoca paralisi a livello dei muscoli del torace  e degli arti, sopratutto nei maschi adulti. Questa sindrome deriva da una risposta autoimmune, in altre parole il virus fa scattare una risposta immunitaria, la quale viene attaccata da altri autoanticorpi contro il sistema nervoso centrale e periferico.  Ha una incubazione di 12 giorni. Alcuni autori parlano anche di solo 4/5 giorni, e di semplici forme simil influenzali, che scappano alla valutazione medica aereoportuale. L’unico trattamento è sintomatico, con Paracetamolo, non si consiglia l’uso di acidoacetilsalicilico (aspirina) per evitare sanguinamento. Utilissima una abbondante idratazione.

La diagnosi si esegue con un esame del sangue e valutazione microscopica. Il virus si può trasmettere per via sessuale, è opportuno che le donne gravide sessualmente attive siano informate del pericolo. Anche le zanzare di tipo Culex possono trasmettere il virus. E’ opportuno tenere lontano le zanzare con repellenti da spalmarsi sul corpo e bonificare le stanze. Il virus purtroppo nelle donne gravide passa la placenta e infetta il feto, provocando effetti negativi come microcefalia, (testa più piccola) e una atrofia cerebrale severa.

Sembra che come il Dengue e il Chikungunya, il virus Zika sia dovuto a una manipolazione genetica eseguita dall’uomo. Anche se non si hanno prove il carrier trasportatore dei virus rimane la Zanzara. Ma quale può essere lo scopo? Esperimenti militari , o riduzione di massa della polpolazione ? Se lo chiede la trasmissione in lingua Spagnola che riporto sotto ZDI.(Zona di Investigazione).

Per ora non ci sono notizie se L’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanita’) permetteranno lo svolgimento delle Olimpiadi in Brasile.

Per ora si sono riuniti diverse volte per affrontare con diversi gruppi di studio e cura, e profilassi questa emergenza nuova.

 

DERMATOLOGIA IN STUDIO MEDICO

Spesso i primi casi di lesioni dermatologiche si vedono nello studio del medico di Medicina Generale.

HERPES ZOSTER:

Da Settembre a Maggio 2016 ho diagnosticato 6 Herpes Zoster. 4 in zona classica dorso-lombare con irradiazione intercostale.

1 Oftalmico esteso tra la palpebra superiore e inferiore, e 1 nel terzo inferiore della gamba,nella zona mediale sopra alla caviglia, concentrato a forma rotonda .

Il dolore era presente in 5 casi, solo 1 caso non aveva ancora sviluppato il dolore e aveva solo una vescicola.

HERPES A GRAPPOLO foto dr. Eugenio Ferrari

IMG_2567

Altre volte l’Erpers Zoster, si può manifestare partendo da un metamero del dorso in forma rotondeggiante di grosse dimensioni, per poi seguire il decorso del nervo intercostale  e andare fino allo sterno passando sorro la zona ascellare e interessare anche i nervi del lato del braccio .

img_5765

Notare l’andamento dell’infezione Erpetica verso sinistra     img_5764

La causa principale della riattivazione del virus Zoster è lo stress, oltre alla riduzione del sistema immunitario. Si può presentare sia in media età (40/60 anni) che in anzianità specie nei malati di AIDS. La patologia una volta guarita può condurre a una nevralgia post erpetica molto dolorosa, da evitare iniziando le cure immediatamente. Per questo si raccomanda anche il vaccino, chiedendo come fare al proprio medico di base o di famiglia.Il vaccino contiene una forma attenuata del virus della varicella-zoster che stimola il sistema immunitario ad agire specificamente contro il virus. Come risultato, il vaccino contribuisce a controllare la riattivazione e la replicazione del virus dentro l’organismo, permettendo così di prevenire lo sviluppo dell’herpes zoster e della Nevralgia Post Erpeticaess. Questo vaccino, nei diversi studi clinici condotti, ha mostrato un’efficacia protettiva contro l’HZ compresa fra il 51% ed il 70%. L’efficacia protettiva di questo vaccino contro la PHN ( nevralgia post erpetica) è stata del 67%.

LA ROSACEA :

Forma rara detta anche “Maledizione dei Celti” tipica della popolazione con cute chiara del Nord, si presenta in molte forme sopratutto in forma Acnoica. Il caso che si è presentato nel mio studio è su una persona di 84 anni femmina , con pregressa dermatite Seborroica.  Oltre a monitorarla nel mio studio e ai controlli Dermatologici Specialistici, la terapia è quella di proteggerla dai raggi solari e dal Freddo, e dal troppo caldo.

Terapia:

L’utilizzo di creme apposite per la protezione solare sono indispensabili, nuove creme vasoprotettrici,  sono da applicare ogni giorno. Importante è  evitare l’uso delle creme cortisoniche.

ROSACEA NEL MIO STUDIO 2016, Foto Dr. Eugenio Ferrari.

IMG_4374