VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE 2017

Le Vaccinazioni CONTRO L’ INFLUENZA  VIRALE STAGIONALE, dovrebbero partire come da comunicato della Regione Emilia Romagna dal giorno 6/11/17. I vaccini saranno consegnati da parte delle USL direttamente negli studi medici. Appena arriveranno il Dr.re  avviserà i sui assistiti sia con cartelli nella sala di attesa in studio e  sul sito.

Da quest’anno si eseguiranno per gli aventi diritto anche le vaccinazioni Antipneumococciche.

PUNTURE DI ZANZARE 2017

Già ad Aprile in Emilia le Zanzare si fanno sentire, nonostante il clima non caldo. Qui sotto vediamo una reazione Bollosa preceduta da eritema pruriginoso sulla mano sx. Il liquido che conteneva era chiaro e non purulento.

 

 

In questo caso invece, la puntura nel gomito all’altezza dell’olecrano dell’Ulna, si trasforma in ponfo sieroso purulento. Probabile contaminazione salivare dell’insetto con batteri Piogeni.

Vedremo nei prossimi mesi come andranno le punture delle zanzare in tutti e due casi erano di zanzara “Tigre”.

Solo nel secondo caso ho dovuto trattare la paziente con antibiotico orale, e in crema localmente.




I NUOVI LEA IN GAZZETTA DA IERI

 

Definizione e aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza, di cui all’articolo 1, comma 7, del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502. (17A02015) (GU n.65 del 18­3­2017 ­ Suppl. Ordinario n. 15) Capo I Livelli essenziali di assistenza IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Visto il decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502, e successive modificazioni e integrazioni, con particolare riferimento all’art. 1, commi 1, 2, 3, 7 e 8; Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 29 novembre 2001, recante «Definizione dei livelli essenziali di assistenza» pubblicato nel Supplemento ordinario n. 26 alla Gazzetta Ufficiale n. 33 dell’8 febbraio 2002, e successive modificazioni; Vista la Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilita’, con Protocollo opzionale, adottata a New York il 13 dicembre 2006, ratificata e resa esecutiva con la legge 3 marzo 2009, n. 18; Vista la legge 15 marzo 2010, n. 38, recante «Disposizioni per garantire l’accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore»; Vista la legge 18 agosto 2015, n. 134, recante «Disposizioni in materia di diagnosi, cura e abilitazione delle persone con disturbi dello spettro autistico e di assistenza alle famiglie» e, in particolare, l’art. 3, comma 1, che prevede l’aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza, con l’inserimento, per quanto attiene ai disturbi dello spettro autistico, delle prestazioni della diagnosi precoce, della cura e del trattamento individualizzato, mediante l’impiego di metodi e strumenti basati sulle piu’ avanzate evidenze scientifiche

VEDI IL TESTO COMPLETO A QUESTO LINK: I NUOVI LEA IN GAZZETTA

LINKA QUI: L’ALTO RISCHIO DI NON APROPIATEZZA ALTO RISCHIO DI NON APROPIATEZZA
LINCA QUI: L’APROPIATEZZA PRESCRITTIVA L’APROPIATEZZA PRESCRITTIVA



 

 

EPIDEMIA DI MORBILLO MOLTI I CASI NEL RIMINESE

Nel mese di gennaio 2017 è stato registrato un aumento dei casi di morbillo rispetto ai mesi precedenti e a gennaio 2016. Sono stati segnalati 238 casi in 15 Regioni/PA, di cui la maggior parte (83,2%) in sole quattro Regioni: Piemonte, Lombardia, Lazio e Toscana. Il Piemonte ha riportato il tasso d’incidenza più elevato (1,6 casi/100.000 abitanti). Sono stati segnalati focolai nosocomiali, nelle scuole (incluso un asilo nido) e nelle famiglie. Nel mese di gennaio 2017 non sono stati segnalati casi di rosolia.

ATTUALMENTE DOVE LE VACCINAZIONI ANTIMORBILLO NON SONO STATE FATTE DAI CITTADINI I CASI DI MORBILLO SONO PIU’ ELEVATI. Sopratutto ne Riminense per quanto riguarda L’emilia Romagna. Da gennaio 2017 sono aumentati del 230%. Molti casi in Piemonte , Lazio e Toscana.

ONCOLOGIA E TECNICHE DI PREVENZIONE

La prevenzione dei tumori in un esame sul dna e (rna) attraverso una tecnologia nuova, dove lo Smatphone è coinvolto nella trasmissione dati.

Partendo dalle Proteine umane non modificate e dagli oncogeni presenti nelle catene di DnA che sono specifici per vari tipi di neoplasie, si può controllare la modificazione della struttura molecolare delle proteine e dell’attivazione di particolari oncogeni. In questo modo non invasivo, su saliva o semplice prelievo di sangue simile al test glicemico, si può verificare o l’inizio della malattia o la possibilità di sviluppo della malattia oncologica futura.

Con uno speciale “device” dove si mette la sostanza Biologica prelevata dentro una piastrina , e appoggiando lo Smatphone con un app che collega il Device alla centrale di laboratorio Oncologico, si può sapere se abbiamo oncogeni ( anche in ereditarietà) per molti tipi di tumore ( mammario, del fegato , del polmone , dell’intestino, del pancreas, del cervello, e del cavo orale). E’ una prevenzione testata come dice il relatore Jorge Soto intorno al 100%. Conoscendo l’insorgenza futura della malattia tumorale, la si può combattere con, farmaci specifici (molto costosi) ma validi, con la chirurgia per evitare metastasi in altri organi, intervenendo chirurgicamente sia in situ che in toto. Con questo nuovo metodo di test da prevenzione, l’indice dei tumori è già calato nella sola contea di studio.

PREVENZIONE ORAL CANCER

Anche per quanto riguarda il tumore della cavità orale esiste lo stesso metodo, in questo video lo vediamo da Doctor Oz una famosa trasmissione Americana, dove viene prelevato con un Brushing Linguale da un Collega Dentista,della saliva insieme a delle cellule. Infatti il Brushing non sole assorbe il liquido organico ma riesce a staccare frustoli di tessuti.

ULCERA GANGRENOSA DEL 4 DITO DEL PIEDE SX

img_5945

Questa ulcera di origine Ischemica ormai in via di guarigione, si è sviluppata circa 10 mesi fa. Dopo la prima cura presso l’ambulatorio delle Ferite Difficili dell’Ospedale Maggiore di Bologna, che ha portato poi all’asportazione dell’unghia, la ferita è sensibilmente migliorata, grazie anche alle cure degli infermieri professionali domiciliari.

IL COLESTEROLO, I TRIGLICERIDI E IL LORO MECCANISMO D’AZIONE, LA DIETA,LA TERAPIA E UN VIDEO ISTRUTTIVO

IL colesterolo totale e le LDL sono i valori insieme ai trigliceridi da monitorare con maggiore attenzione. L’alimentazione è la fornitrice di queste sostanze grasse.

 

I grassi che mangiamo vengono assorbiti nell’intestino per poi arrivare al fegato.  Da qui il grasso ha bisogno di essere distribuito al resto del corpo al fine di essere usato per la produzione di energia o depositato nelle cellule adipose. Il fegato converte il grasso in due tipi di lipidi:

  • COLESTEROLO
  • TRIGLICERIDI

Il colesterolo ed i trigliceridi vengono poi incorporati in strutture chiamate lipoproteine per essere distribuiti nelle cellule adipose per via circolatoria .

Esistono tre tipi di lipoproteine:

  1. Lipoproteine a densità molto bassa o VLDL
  2. Lipoproteine a bassa densità o LDL
  3. Lipoproteine ad alta densità o HDL.

La formazione dell’Ateroma ovvero il problema sorge quando delle cellule speciali catturano le LDL e ne depositano il grasso contenuto sulle pareti dei vasi arteriosi sanguigni: questo processo prende il nome di Aterosclerosi. Il colesterolo così depositato provoca la riduzione del lume del vaso arterioso e ciò può condurre alla formazione di cumuli di trombi corpuscolati o di una riduzione di flusso sanguineo che può determinare poi, Ictus (ichemia  e/o emmorragia cerebrale) , o Infarti del Miocardio del cuore. Questo è il motivo per cui l’LDL è noto come” colesterolo cattivo.”

Le HDL invece si occupano di raccogliere il colesterolo cattivo riportarlo al fegato, questo è il motivo per cui è noto come “colesterolo buono.” Quest’ultimo secondo alcuni studiosi non deve essere osservato troppo dal medico, in quanto meno importante dei suoi compagni lipoproteici.

Ultimamente in Europa e negli USA si tende ad abbassare il valore massimo conosciuto 200 di colesterolo a 180, e quello delle LdL da 150 a 100. Un impresa non da poco! A una certa età il nostro metabolismo cambia e accumuliamo più colesterolo del previsto rispetto a una età prima dei 30 anni, anche in regime di massimo disordine alimentare.

I TRIGLICERIDI:Un trigliceride è formato dall’unione di una molecola di GLICEROLO con tre acidi grassi, che si differenziano in base alla loro lunghezza e alla presenza o meno di doppi legami (ACIDI GRASSI INSATURI, MONOINSATURI E POLINSATURI). I trigliceridi quindi sono molto importanti perchè hanno una importante funzione di riserva , e sono dei buoni isolanti termici.

Peccato che quando aumentano il valore soglia, diventano dei killer insieme al colesterolo e LdL. Il valore medio massimo è compreso tra 50-  180 max ( sono molto severo) . I trigliceridi entrano nelle cellule grazie all’insulina. Da qui si spiega il perchè i Diabetici soffrono anche di Dislipidemie.

Sia per i trigliceridi che per il colesterolo, una dieta equilibrata a basso contenuto di prodotti ANIMALI,  in quanto ricordiamo che il colesterolo è prodotto dal Fegato,  e ricco di prodotti vegetali è consigliabile.

Quindi il colesterolo in maggiore quantità è nelle uova,nella carne di maiale, negli insaccati, (meno nel prosciutto crudo o cotto), nei latticini tutti (dal latte ai Formaggi,e yogurt),vino, Birra, Alcolici in genere (sopratutto per i trigliceridi). Fattori di assunzione concomitante con anticoncezionali (pillola), diuretici, e glucocorticoidi, non aiutano certo l’abbassamento dei valori. Come l’obesità, il fumo, e la sedentarietà.

Terapia :Una corretta dieta, opportunamente  eseguita da specialisti, l’abolizione del fumo, e il movimento a piedi (lunghe camminate), quotidiane, palestra con ginnastica, seguiti da un personal trainer, anche il Nuoto in questo caso aiuta molto.

La farmacologia, esistono farmaci integratori pre- Statine (veri farmaci anti colesterolo), che in molti casi riescono ad abbassare di 10-20 punti il colesterolo e le Ldl intermedie e i trigliceridi.

Quando invece, siamo difronte a valori difficilmente difendibili con gli integratori, si deve agire con i farmaci anticolesterolo dette statine. Queste a seconda dell’età, delle eventuali complicanze presenti nel singolo paziente vengono scelte dal medico insieme al dosaggio.

Il video in lingua Inglese, spiega in modo grafico cosa succede al nostro sistema cardiocircolatorio.

Dr. Ferrari Eugenio.