ULCERA GANGRENOSA DEL 4 DITO DEL PIEDE SX

img_5945

Questa ulcera di origine Ischemica ormai in via di guarigione, si è sviluppata circa 10 mesi fa. Dopo la prima cura presso l’ambulatorio delle Ferite Difficili dell’Ospedale Maggiore di Bologna, che ha portato poi all’asportazione dell’unghia, la ferita è sensibilmente migliorata, grazie anche alle cure degli infermieri professionali domiciliari.

IL COLESTEROLO, I TRIGLICERIDI E IL LORO MECCANISMO D’AZIONE, LA DIETA,LA TERAPIA E UN VIDEO ISTRUTTIVO

IL colesterolo totale e le LDL sono i valori insieme ai trigliceridi da monitorare con maggiore attenzione. L’alimentazione è la fornitrice di queste sostanze grasse.

 

I grassi che mangiamo vengono assorbiti nell’intestino per poi arrivare al fegato.  Da qui il grasso ha bisogno di essere distribuito al resto del corpo al fine di essere usato per la produzione di energia o depositato nelle cellule adipose. Il fegato converte il grasso in due tipi di lipidi:

  • COLESTEROLO
  • TRIGLICERIDI

Il colesterolo ed i trigliceridi vengono poi incorporati in strutture chiamate lipoproteine per essere distribuiti nelle cellule adipose per via circolatoria .

Esistono tre tipi di lipoproteine:

  1. Lipoproteine a densità molto bassa o VLDL
  2. Lipoproteine a bassa densità o LDL
  3. Lipoproteine ad alta densità o HDL.

La formazione dell’Ateroma ovvero il problema sorge quando delle cellule speciali catturano le LDL e ne depositano il grasso contenuto sulle pareti dei vasi arteriosi sanguigni: questo processo prende il nome di Aterosclerosi. Il colesterolo così depositato provoca la riduzione del lume del vaso arterioso e ciò può condurre alla formazione di cumuli di trombi corpuscolati o di una riduzione di flusso sanguineo che può determinare poi, Ictus (ichemia  e/o emmorragia cerebrale) , o Infarti del Miocardio del cuore. Questo è il motivo per cui l’LDL è noto come” colesterolo cattivo.”

Le HDL invece si occupano di raccogliere il colesterolo cattivo riportarlo al fegato, questo è il motivo per cui è noto come “colesterolo buono.” Quest’ultimo secondo alcuni studiosi non deve essere osservato troppo dal medico, in quanto meno importante dei suoi compagni lipoproteici.

Ultimamente in Europa e negli USA si tende ad abbassare il valore massimo conosciuto 200 di colesterolo a 180, e quello delle LdL da 150 a 100. Un impresa non da poco! A una certa età il nostro metabolismo cambia e accumuliamo più colesterolo del previsto rispetto a una età prima dei 30 anni, anche in regime di massimo disordine alimentare.

I TRIGLICERIDI:Un trigliceride è formato dall’unione di una molecola di GLICEROLO con tre acidi grassi, che si differenziano in base alla loro lunghezza e alla presenza o meno di doppi legami (ACIDI GRASSI INSATURI, MONOINSATURI E POLINSATURI). I trigliceridi quindi sono molto importanti perchè hanno una importante funzione di riserva , e sono dei buoni isolanti termici.

Peccato che quando aumentano il valore soglia, diventano dei killer insieme al colesterolo e LdL. Il valore medio massimo è compreso tra 50-  180 max ( sono molto severo) . I trigliceridi entrano nelle cellule grazie all’insulina. Da qui si spiega il perchè i Diabetici soffrono anche di Dislipidemie.

Sia per i trigliceridi che per il colesterolo, una dieta equilibrata a basso contenuto di prodotti ANIMALI,  in quanto ricordiamo che il colesterolo è prodotto dal Fegato,  e ricco di prodotti vegetali è consigliabile.

Quindi il colesterolo in maggiore quantità è nelle uova,nella carne di maiale, negli insaccati, (meno nel prosciutto crudo o cotto), nei latticini tutti (dal latte ai Formaggi,e yogurt),vino, Birra, Alcolici in genere (sopratutto per i trigliceridi). Fattori di assunzione concomitante con anticoncezionali (pillola), diuretici, e glucocorticoidi, non aiutano certo l’abbassamento dei valori. Come l’obesità, il fumo, e la sedentarietà.

Terapia :Una corretta dieta, opportunamente  eseguita da specialisti, l’abolizione del fumo, e il movimento a piedi (lunghe camminate), quotidiane, palestra con ginnastica, seguiti da un personal trainer, anche il Nuoto in questo caso aiuta molto.

La farmacologia, esistono farmaci integratori pre- Statine (veri farmaci anti colesterolo), che in molti casi riescono ad abbassare di 10-20 punti il colesterolo e le Ldl intermedie e i trigliceridi.

Quando invece, siamo difronte a valori difficilmente difendibili con gli integratori, si deve agire con i farmaci anticolesterolo dette statine. Queste a seconda dell’età, delle eventuali complicanze presenti nel singolo paziente vengono scelte dal medico insieme al dosaggio.

Il video in lingua Inglese, spiega in modo grafico cosa succede al nostro sistema cardiocircolatorio.

Dr. Ferrari Eugenio.